PER UNA VOLTA SUL VELLUTO
25/02/2012

dal "Nuovo Quotidiano", di Mikael Distante:
Due punti netti, senza troppe discussioni, senza tanti problemi. La crisi è passata da otto giorni, con i granchi che, dopo essersi appisolati con l’inizio del girone del ritorno, si sono definitivamente risvegliati e adesso sono quasi più forti di prima. Con un’ottima prova di squadra, i Crabs fanno un sol boccone della malcapitata Naturino Civitanova che, pur con molte attenuanti, stasera a dirla tutta è sembrata più un gruppo vacanze di una squadra che si deve salvare. Questa volta Rimini è stata spietata e cattiva, ciononostante qualcuno potrebbe mugugnare: la squadra avrebbe potuto fare meglio, in ogni caso non ci si può lamentare, perché questa sera, dopo un inizio tentennante, la squadra ha giocato sul velluto, vendicando la sconfitta di un girone fa e confermandosi terza forza del campionato.
La partenza a rilento dei Crabs ormai non fa più notizia, ma il gioco da quattro punti di Hassan, seguito dalla bomba di Amadori, regala il primo vantaggio a Rimini, stampando sul tabellone 14- 13 dopo 9’. Civitanova riprende la testa della gara, ma Silvestrini a fil di sirena riporta i biancorossi a strettissimo contatto sul 16-17. I Crabs allora iniziano a macinare e con un attacco che comincia a girare e una difesa aggressiva, si portano sul 26- 21 del 15’. La zona riminese infierisce su un attacco ospite che sembra senza idee, così i granchi, grazie alle iniziative di Caceres ed Hassan, iniziano ad ampliare il margine fino alla doppia cifra (37-26 al 19’), chiudendo il primo tempo con un’incredibile bomba di Hassan a fil di sirena sul 40-27.
La Naturino arranca, ma Rimini non riesce ancora ad affondare il colpo e così gli ospiti ritornano in partita con il canestro di Baldoni, già killer dei romagnoli all’andata. In un amen però i Crabs si portano sul 52-36 per poi arrivare in scioltezza con la tripla di Filloy al +19: Civitanova non segna più, Rimini adesso vola sul +26 (62-36 al 29’), prima di una timida reazione dei marchigiani. Con la gara che ormai non ha più nulla da dire, Rimini inizia a non notare nemmeno più gli ospiti, che hanno già gettato la spugna da tempo: la loro 2- 3 serve solo a limitare l’attacco biancorosso, che sfiora il ‘trentello’ con la tripla di Amadori a 5’ dalla fine (74- 45). Va quindi in scena il garbage time, con Amadori protagonista e Civitanova che rende il parziale meno pesante fino all’ 80-57 finale.


CLASSIFICA SERIE B
TEAM
Pt
Benedetto XIV Cento
50
Pallacanestro Piacentina Piacenza
42
Pallacanestro Crema
40
Pall. Vicenza 2012
40
Basket Lecco
38
Raggisolaris Faenza
38
Tigers Forli'
34
Pallacanestro Aurora Desio 94
30
Virtus Basket Padova
28
Nuova Pall. Olginate
26
Basket 2000 Reggio Emilia
24
Pall. Bernareggio 99
24
Basket Lugo
24
NTS Basket Rimini Crabs
22
Green Basket Palermo
18
Pallacanestro Alto Sebino Costa Volpino
12
Iscriviti alla Newsletter E-mail dei CRABS
Vuoi ricevere gli aggiornamenti sul tuo telefonino?
Iscriviti alla NEWSLETTER SMS
Basket Rimini Crabs
Sede legale Via Mosca, 54B
Capitale sociale Euro 18.000,00 i.v.
Codice fiscale e numeri iscrizione nel registro
delle Imprese di Rimini n. 91002440401
P.Iva 02028690408
Iscritta nel REA della C.C.I.A.A. di Rimini al n. 254450
Soggetta a direzione e coordinamento della Società
CRABS 1947 S.R.L. sede in Via Mosca, 54B
Cod. fisc. 03617500404
Privacy Policy
Realizzazione siti internet