U18 ECCELLENZA – LA VITTORIA SFUGGE DALLE MANI
01/10/2019

Comincia in salita il cammino dei Crabs nel campionato U18 Eccellenza che dopo aver comandato a lungo il primo match della stagione, devono arrendersi alla VL Pesaro.

UNDER 18 ECCELLENZA – GIRONE C – PRIMA GARA DI ANDATA

BASKET RIMINI CRABS 64 – 67 VICTORIA LIBERTAS PESARO
(20 – 14, 33 – 32, 44 – 52)

Crabs: Baroni 0 (0/0, 0/0, 0/0), Rosario Cruz 13 (4/10, 1/5, 2/2), Josè 0 (0/0, 0/0, 0/2), Tisselli 0 (0/0, 0/0, 0/0), Rossi 21 (4/9, 1/4, 10/14), Curi Moraes 1 (0/1, 0/0, 1/2), Ferrari 15 (6/11, 0/2, 3/3), Gamboni n.e., Giorgini 0 (0/0, 0/0, 0/0), Santoro 6 (2/3, 0/3, 2/2), Berardi 4 (2/5, 0/0, 0/0), Montanari 4 (2/4, 0/0, 0/0). Coach: Andrea Maghelli, Ciro Luongo.

Ritmo, intensità e determinazione: un primo quarto dominato dai riminesi che in difesa rubano palloni e in attacco trovano gli spazi giusti per chiudere la prima frazione in vantaggio di 6 punti.

I primi 5 minuti del secondo periodo sono ancora di stampo biancorosso, con la squadra che si affida al solito Capitan Rossi (21 punti) aumentando sempre più il divario. Poi qualcosa si inceppa e la maggior fisicità della squadra ospite si inizia a far sentire. La difesa pesarese intasa l’area obbligando i Granchi a trovare soluzioni dai 6 e 75 che però non portano i risultati sperati. A pochi secondi dal termine è la VL a portarsi in vantaggio (31 a 32) ma il canestro allo scadere di Matteo Montanari manda le squadre negli spogliatoi con il +1 Crabs che fa ben sperare.

Ad inizio ripresa i Granchi ritrovano l’energia vista ad avvio gara, ma lo strapotere fisico sotto canestro di Pesaro spegne gli entusiasmi riminesi, in 10 minuti viene vanificato tutto ciò che di buono era stato fatto, e con solo 11 punti messi a segno l’inerzia della partita passa nelle mani degli ospiti.

Ma la voglia di combattere non manca ai ragazzi di Maghelli, se la partita si fa difficile è il momento di tirare fuori la grinta. Rosario Cruz, Martino Ferrari e Filippo Rossi si caricano la squadra sulle spalle: per più di 2 minuti Pesaro non riesce a trovare la via del canestro, mentre i biancorossi segnano a ripetizione diminuendo lo svantaggio fino al -2 (59 a 61) con 2 minuti esatti da giocare. Gli ospiti ritrovano i 2 punti, grazie ad un 2 su 2 dalla lunetta e tentano di rimettere un po’ di distanza fra le due squadre, ma è ancora una volta Capitan Rossi a suonare la carica con una tripla magistrale per il – 2 (63 a 65) a 35 secondi dal termine.

Un finale da vero cardiopalma, 21 secondi da giocare e il tabellone dice 63 a 66: ci sono ancora possibilità di vittoria, ma la stanchezza inizia a farsi sentire: una palla persa in attacco costringe i biancorossi a commettere fallo, mandando in lunetta il miglior tiratore pesarese, che però mette il primo libero ma sbaglia il secondo (63 a 67).

I secondi rimasti sono 10 e i possessi di distacco due, serve veramente un miracolo. Filippo Rossi corre in attacco servito da Rosario Cruz e spara la tripla della disperazione, la palla tocca il ferro e schizza verso l’alto, il rimbalzo è ancora di Filippo Rossi che ritenta da tre subendo fallo. Tre tiri liberi per il capitano riminese.

I pensieri si fanno sempre più pesanti, 1 secondo e 8 decimi sul cronometro, 4 punti di distacco e 3 tiri liberi: bisogna segnare i primi due, sbagliare il terzo, prendere il rimbalzo e mettere il canestro per il pareggio. Tutto facile a parole, tutto molto più complicato dopo 40 minuti di gioco. Il numero 10 dei Crabs sbaglia il primo libero, complicando ulteriormente la situazione, segna il secondo ed è obbligato a sbagliare il terzo lanciandosi a rimbalzo, ma la palla viene catturata dalla difesa di Pesaro e il suono della sirena decreta la prima sconfitta casalinga per i ragazzi di Coach Maghelli.

Abbiamo iniziato bene, i ragazzi hanno lavorato con intensità fin da inizio gara, e grazie ad una difesa aggressiva siamo riusciti ad andare via in contropiede e a trovare gli spazi giusti per far male ai nostri avversari. Poi loro hanno iniziato a chiudere l’area ed essendo fisicamente più grossi ci hanno messo in grossa difficoltà. Non trovando soluzioni il nostro gioco ha iniziato ad incepparsi concedendo loro di scappare nel punteggio. Siamo stati bravi nel finale a recuperare lo svantaggio grazie ad un’ottima difesa, ma nelle ultime azioni ci sono mancate lucidità ed energia. Ci dispiace perché era una sfida complicata ma avremmo potuto portarla a casa.” Coach Andrea Maghelli

classifica
CLASSIFICA SERIE B
TEAM
Pt
Benedetto XIV Cento
50
Pallacanestro Piacentina Piacenza
42
Pallacanestro Crema
40
Pall. Vicenza 2012
40
Basket Lecco
38
Raggisolaris Faenza
38
Tigers Forli'
34
Pallacanestro Aurora Desio 94
30
Virtus Basket Padova
28
Nuova Pall. Olginate
26
Basket 2000 Reggio Emilia
24
Pall. Bernareggio 99
24
Basket Lugo
24
NTS Basket Rimini Crabs
22
Green Basket Palermo
18
Pallacanestro Alto Sebino Costa Volpino
12
Iscriviti alla Newsletter E-mail dei CRABS
Vuoi ricevere gli aggiornamenti sul tuo telefonino?
Iscriviti alla NEWSLETTER SMS
Basket Rimini Crabs
Sede legale Via Mosca, 54B
Capitale sociale Euro 18.000,00 i.v.
Codice fiscale e numeri iscrizione nel registro
delle Imprese di Rimini n. 91002440401
P.Iva 02028690408
Iscritta nel REA della C.C.I.A.A. di Rimini al n. 254450
Soggetta a direzione e coordinamento della Società
CRABS 1947 S.R.L. sede in Via Mosca, 54B
Cod. fisc. 03617500404
Privacy Policy
Realizzazione siti internet