U18 ECC – ​QUANTE EMOZIONI REGALANO QUESTI GRANCHI
22/10/2019

Quaranta minuti di intensità, di talento, di giocate spettacolari e di errori banali, di scontri, di falli, di bombe che fanno esplodere tutta “La Carim, di antisportivi e di tecnici, di tiri sbagliati e di canestri incredibili… Quaranta minuti di vera pallacanestro, quaranta minuti per ammirare quelli che saranno i giocatori di domani!

UNDER 18 ECCELLENZA – GIRONE C – QUARTA GARA DI ANDATA

BASKET RIMINI CRABS 64 – 67 FORTITUDO BOLOGNA 103
(14 – 26, 30 – 40, 51 – 56)

Crabs: Berardi 2 (1/4, 0/1, 0/0), Ferrari 22 (9/20, 0/0, 4/7), Baroni n.e., Rosario Cruz 18 (5/6, 1/5, 5/6), Curi Moraes 2 (1/2, 0/1, 0/0), Rossi 6 (1/6, 1/5, 1/2), Giorgini n.e., Gamboni n.e., Santoro 9 (3/4, 1/6, 0/0), Tamburini n.e., Montanari 2 (1/6, 0/1, 0/0), Josè 3 (0/1, 1/2, 0/0). Coach: Andrea Maghelli, Ciro Luongo, Danilo Daccico.

Trasmettere le sensazioni e la passione sentite e viste ieri in campo non è per niente semplice, questo girone di Under 18 Eccellenza sta regalando ad ogni partita emozioni tipiche di campionati Senior importanti.

Pronti via e la partita è subito di stampo fortitudino, mentre la squadra di Bologna riesce a trovare il canestro, i Granchi fanno fatica a trovare gli spazi giusti restando per qualche minuto fermi a quota zero. Filippo Rossi scuote i compagni con una tripla dall’angolo che sblocca finalmente l’attacco biancorosso, ma la maggior fisicità bolognese si fa sentire sotto canestro e solamente Martino Ferrari (22 punti) riesce a punire ripetutamente la difesa avversaria. I Crabs sembrano ancora molto contratti, soprattutto in attacco, e la Fortitudo ne approfitta per creare un primo significativo break, ma a fil di sirena arriva la bomba di Merfi Rosario Cruz (18 punti e 10 rimbalzi) che mette una pezza alla voragine creata.

Già nella seconda frazione si vede una reazione da parte dei ragazzi di Coach Maghelli, che tirando fuori tutto il carattere, che in più occasioni hanno dimostrato di avere, riescono a superare il momento di difficoltà. Inizia ad alzarsi l’intensità difensiva, i Granchi riescono a contenere maggiormente gli attacchi bolognesi mentre in attacco finalmente si vede un gioco più pulito ed efficace. Punti importanti arrivano dalle mani di Leonardo Josè e Matteo Montanari ma è ancora una volta Martino Ferrari a fare la differenza in entrambe le metà campo.

Le squadre rientrano dall’intervallo con 10 punti di differenza, Coach Maghelli nello spogliatoio scuote i suoi e chiarisce l’obiettivo, ridurre lo svantaggio di 5 punti in ogni quarto così da potersela giocare nel finale. I Granchi sono determinati ed iniziano a mischiare le carte in tavola: cambia la difesa, sempre più aggressiva ed intensa ma soprattutto si vedono alternare situazioni di difesa a uomo e difesa a zona, mettendo grande pressione alla Fortitudo. Mentre Filippo Rossi rimane il sorvegliato speciale da parte della difesa biancoblu (sempre raddoppiato, quaranta minuti in campo e sempre due uomini a difendere su di lui) si creano gli spazi per gli attacchi di Guido Berardi e Henrique Curi Moraes. Minuto dopo minuto il divario fra le due squadre diminuisce e grazie alla grande intensità difensiva di Merfi Rosario Cruz, arrivano diverse palle recuperate che il play riminese trasforma in punti decisivi. A fine terzo periodo lo svantaggio è di soli 5 punti: prima parte dell’obiettivo raggiunta, ma ne mancano ancora 5 da recuperare.

Il fisico inizia a dare i primi segni di stanchezza ma la testa dice “Non mollare” e così è. Nonostante le tante energie spese, i Crabs non retrocedono di un millimetro, e con l’importante contributo di Jacopo Santoro (9 punti e 5 rimbalzi) e alla grande forza difensiva, i riminesi arrivano al -2 con ancora 3 minuti e 43 da giocare.

La partita si trasforma in un incontro di ping pong, dove le squadre corrono su e giù per il campo ma senza più segnare. Il tempo scorre e la situazione non si smuove, Coach Maghelli chiama timeout e cerca di dare una scossa ai suoi, cambiando ancora una volta la fase difensiva e togliendo qualsiasi punto di riferimento agli avversari. Passa un altro minuto senza che nessuna delle due squadre riesca ad andare a segno, alla fine Bologna trova due importanti punti, ai quali risponde immediatamente Martino Ferrari (32 minuti di gioco di classe e talento).

Il tabellone segna 64 a 66 e 27 secondi e 7 decimi da giocare. La Fortitudo chiama timeout e decide di giocarsi l’ultima azione partendo dalla propria zona difensiva (24 secondi per concludere l’azione), passano i primi 10 secondi e la difesa biancorossa non permette ai bolognesi di avvicinarsi a canestro ma non riescono nemmeno a recuperare il pallone per andare in attacco. Arriva un fallo, è appena il quarto per i Crabs e i bolognesi devono eseguire una rimessa (questa volta nella propria zona di attacco, con 14 secondi per concludere l’azione e 17 secondi in totale al termine della gara).

Rimessa bologna, il secondi scorrono, manca sempre meno, il grande lavoro difensivo finalmente dà i propri frutti, Henrique Curi Moraes recupera un pallone pesantissimo e con 5 secondi da giocare parte all’attacco, ma marcato da due giocatori bolognesi cade a terra e mentre cerca di trovare lo spazio per passare il pallone ad un compagno il tempo scade. Assieme al suono della sirena, si sente anche il fischio di un arbitro: fallo tecnico a carico dei Granchi e un tiro libero per i Bolognesi, che dalla lunetta non sbagliano e chiudono la partita 64 a 67.

Un incontro, uno scontro, una partita, una battaglia. Sono tanti i sostantivi che si potrebbero usare per descrivere la sfida tra i Crabs e la Effe, la verità è che le emozioni vissute ieri alla Carim non possono esser trascritte.

Arriva, dunque, una battuta d’arresto per i ragazzi di Maghelli, che per la seconda volta si trovano a dover uscire sconfitti dal campo pur non avendo demeritato. Ma questo è il bello e il brutto della pallacanestro.

Ora ci vorrà un giorno o due per superare il rammarico, ma l’esperienza ottenuta da questa prestazione permetterà ai giovani cestisti di crescere in vista di un futuro fatto di palla a spicchi.

Dopo una giornata di riposo, i Granchi torneranno ad allenarsi mercoledì, la prossima sfida incombe e bisogna farsi trovare subito pronti per la trasferta di Reggio Emilia, un’altra corazzata che non sarà per niente facile battere.

Siamo partiti un po’ contratti, timorosi che la loro maggior fisicità potesse metterci in difficoltà. Questo ha dato fiducia ai nostri avversari che hanno appunto iniziato a sfruttare questa loro caratteristica. A quel punto abbiamo provato a cambiare le carte in tavola, abbiamo cercato soluzioni differenti in attacco ma soprattutto abbiamo modificato la difesa, incrementando sempre più l'intensità e togliendo ogni possibile punto di riferimento al loro attacco. I ragazzi sono stati bravi a tener duro, non demordere mai e a sfruttare i nostri punti di forza per recuperare quel primo break. Alla fine siamo arrivati punto a punto e in quel momento qualche occasione sprecata e qualche episodio sfavorevole ci hanno condannato ad una sconfitta. La nostra testa è già alla prossima sfida, il campionato continua e noi ci faremo trovare pronti.” Coach Andrea Maghelli

classifica
CLASSIFICA SERIE B
TEAM
Pt
Benedetto XIV Cento
50
Pallacanestro Piacentina Piacenza
42
Pallacanestro Crema
40
Pall. Vicenza 2012
40
Basket Lecco
38
Raggisolaris Faenza
38
Tigers Forli'
34
Pallacanestro Aurora Desio 94
30
Virtus Basket Padova
28
Nuova Pall. Olginate
26
Basket 2000 Reggio Emilia
24
Pall. Bernareggio 99
24
Basket Lugo
24
NTS Basket Rimini Crabs
22
Green Basket Palermo
18
Pallacanestro Alto Sebino Costa Volpino
12
Iscriviti alla Newsletter E-mail dei CRABS
Vuoi ricevere gli aggiornamenti sul tuo telefonino?
Iscriviti alla NEWSLETTER SMS
Basket Rimini Crabs
Sede legale Via Mosca, 54B
Capitale sociale Euro 18.000,00 i.v.
Codice fiscale e numeri iscrizione nel registro
delle Imprese di Rimini n. 91002440401
P.Iva 02028690408
Iscritta nel REA della C.C.I.A.A. di Rimini al n. 254450
Soggetta a direzione e coordinamento della Società
CRABS 1947 S.R.L. sede in Via Mosca, 54B
Cod. fisc. 03617500404
Privacy Policy
Realizzazione siti internet