U15 ECC – SI RINIZIA DOPO LA PAUSA
09/11/2019

Dopo il weekend di pausa durante il ponte di Ognissanti i Crabs sono pronti per ritornare in campo con un’importante trasferta a Bologna contro la Virtus. Prima dello stop i Granchi avevano dovuto affrontare Bologna San Lazzaro, in un avvincente match che ha scaldato l’atmosfera “della Carim” ma che alla fine ha visto i biancorossi doversi arrendere ai bolognesi, e successivamente Academy Basket Fidenza 2014, liquidata facilmente con un +30 che dimostrava tutto il potenziale della squadra biancorossa.

UNDER 15 ECCELLENZA – GIRONE UNICO – QUARTA GARA DI ANDATA

ACADEMY BASKET FIDENZA 51 – 82 BASKET RIMINI CRABS
(15 – 17, 31 – 29, 40 – 62)

Crabs: Rinaldi 2 (1/2, 0/1, 0/0), Baschetti 2 (1/3, 0/0, 0/0), Stefanov 39 (11/16, 5/12, 2/3), D'Agnano 18 (7/15, 1/3, 1/2), Voka 0 (1/0, 0/0, 0/0), Tomasetig 4 (2/5, 0/0, 0/0), Baldisserri 9 (4/6, 0/2, 1/2), Gaeta 2 (1/4, 0/0, 0/0), Kimekwu 4 (1/3, 0/4, 2/2), Veroni 0 (0/4, 0/0, 0/0), Betti 2 (1/3, 0/0, 0/0), Macrelli 0 (0/1, 0/0, 0/0). Coach: Ciro Luongo, Gordan Firic.

Un avvio di partita molto dinamico, che vede i Crabs sbloccare la partita grazie ad un canestro dalla media di Nicolò Baldisserri (9 punti e 8 rimbalzi). Poi si passa ad un assolo di Rubin Stefanov che con nonchalance piazza una bomba dopo l’altra, creando un primo significativo strappo. Ma i padroni di casa non stanno a guardare, con convinzione e forza di volontà si mettono a recuperare punto dopo punto. Ci pensa Francesco D’Agnano (18 punti e 8 rimbalzi) a riprendere in mano il risultato ma una tripla dall’angolo della squadra emiliana riduce il vantaggio Crabs a soli due punti.

Fidenza non si dà per vinta, non vuole lasciar scappare i Granchi e mette in mostra tutto il suo potenziale. Faticano non poco nella metà campo offensiva i riminesi, che si fanno prendere un po’ dallo sconforto e iniziano a commettere errori banali, ma per fortuna la mano di Rubin Stefanov rimane sempre calda (39 punti, 7 rimbalzi e 7 palle recuperate) e all’intervallo i biancorossi devono recuperare solo due punti.

La ripresa si apre con due bombe consecutive di Stefanov (39 punti: 11/16, 5/12, 2/3) che riportano i Crabs in vantaggio, dando una scossa significativa ai riminesi. La difesa funziona a meraviglia e in attacco le cose si fanno più semplici, iniziano ad arrivare punti dalle mani di Tomasetig, Baldisserri Kimekwu. Il finale è ancora targato Stefanov, e con un periodo da 9 a 33 i Granchi ipotecano la vittoria.

Un ultimo quarto che potrebbe non aver più nulla da dire, ma i Crabs non abbassano la concentrazione e continuano a martellare, trovando tanti punti da Gaeta, Rinaldi, Baschetti e Betti mentre la difesa continua imperterrita nell’impedire ai padroni di casa di avvicinarsi al canestro. Nelle battute finali si aspetta solo il trascorrere del tempo, lasciando qualche punto in più agli avversari, ma portando a casa senza nessuna difficoltà un’altra decisiva vittoria.

Un’ottima gara da parte di tutti i giovani Granchi che hanno saputo valorizzare i propri punti di forza: perfetta visione di gioco e organizzazione dell’attacco da parte di Rinaldi; fase difensiva fondamentale di Tomasetig e Veroni; rimbalzi importanti in entrambe le metà campo per Gaeta e Kimekwu; chirurgiche le giocate di Baldisserri; fondamentali Betti e Macrelli nel farsi trovare pronti nei momenti importanti; ottima prova anche da parte dei più piccolini Baschetti e Voka a sporcarsi in difesa; tutto supportato da un’altra incredibile prestazione di D’Aganano e da un illegale Stefanov che la mette da ogni zona del campo. Ognuno ha portato il proprio contributo per questa ottima vittoria.

Sono veramente contento di come i ragazzi hanno approcciato alla gara e a come hanno reagito nei momenti più complicati. I punti sono arrivati sia dal quintetto iniziale che dalla panchina, sono veramente soddisfatto di come si sono comportati in campo. Nel primo tempo abbiamo sofferto un po’ ma poi nella ripresa l’ottima difesa ci ha permesso di rubare palloni e correre in contropiede e di chiudere la gara. Testa subito alla prossima partita contro la Virtus Bologna, una sfidante per nulla semplice da affrontare.” Coach Ciro Luongo.

UNDER 15 ECCELLENZA – GIRONE UNICO – TERZA GARA DI ANDATA

BASKET RIMINI CRABS 65 – 72 BOLOGNA SAN LAZZARO
(16 – 14, 31 – 41, 51 – 52)

Crabs: Rinaldi 2 (0/0, 0/0, 2/2), Baschetti 0 (0/1, 0/1, 0/0), Betti n.e., Stefanov 33 (9/13, 3/9, 6/7), D'Agnano 9 (3/11, 0/2, 3/8), Halili 0 (0/1, 0/0, 0/0), Tomasetig 3 (1/1, 0/0, 1/3), Baldisserri 6 (2/2, 0/0, 2/3), Gaeta 2 (1/3, 0/0, 0/0), Kimekwu 10 (5/8, 0/2, 0/2), Veroni 0 (0/0, 0/0, 0/0). Coach: Ciro Luongo, Gordan Firic.

L’arbitro alza la palla a due e già si sente nell’aria la carica agonistica delle due squadre, intense difese contrastate da attacchi ben costruiti caratterizzano i primi dieci minuti. I punti inizialmente arrivano solamente dalle due torri (Kimekwu e Baldisserri) nel pitturato, poi si sbloccano anche D’Agnano e Stefanov e il primo quarto si chiude con i biancorossi avanti di due punti.

Nella seconda frazione gli ospiti cambiano marcia, e nonostante gli attacchi dei Crabs continuassero andare a segno la difesa inizia a subire qualche colpo. Rubin Stefanov (33 punti e 7 rimbalzi) trova facilmente la via del canestro ma dopo 20 minuti il divario tocca la doppia cifra.

Nella ripresa i riminesi ritrovano la giusta intensità e la giusta determinazione, con Stefanov che in attacco fa ciò che vuole e una difesa corale che concede solo 11 punti in 10 minuti, i Crabs riescono a recuperare tutto il distacco e alla terza sirena il tabellone registra il -1.

Inizia un’altra partita, 10 minuti per decretare chi porterà a casa il referto rosa, i principali attacchi romagnoli passano dalle calde mani di Baldisserri, D’Agnano e Stefanov, ma la squadra ospite non vuole cedere di un centimetro. Tutto si gioca negli ultimi due minuti, dove la corrazzata bolognese riesce a trovare tre importanti canestri, che le concedono tre possessi di vantaggio. Alla fine è proprio Bologna a portarsi a casa la vittoria, ma ha dovuto faticare e sudare per riuscire a strappare i due punti ai Granchi.

L’unica cosa negativa è il risultato, per il resto si è vista una squadra vogliosa di combattere e di buttarsi su ogni pallone, che gioca assieme: in attacco i principali realizzatori hanno trovato gli spazi giusti solo grazie al buon movimento senza palla dei compagni, e in difesa cinque giocatori si muovevano all’unisono. Veramente una bella partita, intensa e carica, il lavoro in palestra sta dando i suoi frutti e giocare con quella determinazione e concentrazione per 40 minuti contro una squadra così ben strutturata e forte è un segnale più che positivo nella crescita di questi giovani Granchi.

Abbiamo perso, ma non è ciò che importa, siamo sempre stati dentro alla partita, e anche nel momento di difficoltà siamo riusciti a trovare le soluzioni giuste. Che loro fossero una squadra forte lo si sa, ma noi non abbiamo demeritato e questi sono segnali positivi per continuare il nostro percorso di crescita.” Coach Ciro Luongo

classifica
CLASSIFICA SERIE B
TEAM
Pt
Benedetto XIV Cento
50
Pallacanestro Piacentina Piacenza
42
Pallacanestro Crema
40
Pall. Vicenza 2012
40
Basket Lecco
38
Raggisolaris Faenza
38
Tigers Forli'
34
Pallacanestro Aurora Desio 94
30
Virtus Basket Padova
28
Nuova Pall. Olginate
26
Basket 2000 Reggio Emilia
24
Pall. Bernareggio 99
24
Basket Lugo
24
NTS Basket Rimini Crabs
22
Green Basket Palermo
18
Pallacanestro Alto Sebino Costa Volpino
12
Iscriviti alla Newsletter E-mail dei CRABS
Vuoi ricevere gli aggiornamenti sul tuo telefonino?
Iscriviti alla NEWSLETTER SMS
Basket Rimini Crabs
Sede legale Via Mosca, 54B
Capitale sociale Euro 18.000,00 i.v.
Codice fiscale e numeri iscrizione nel registro
delle Imprese di Rimini n. 91002440401
P.Iva 02028690408
Iscritta nel REA della C.C.I.A.A. di Rimini al n. 254450
Soggetta a direzione e coordinamento della Società
CRABS 1947 S.R.L. sede in Via Mosca, 54B
Cod. fisc. 03617500404
Privacy Policy
Realizzazione siti internet