U16 ECC – I CRABS SI COMPLICANO LA VITA DA SOLI
31/01/2020

C’erano tutti i presupposti per disputare un’ottima partita e portare a casa la vittoria, ma i Crabs non hanno chiuso la gara quando ne hanno avuto la possibilità e nel finale un paio di episodi hanno condannato i biancorossi alla sconfitta.

UNDER 16 ECCELLENZA – GIRONE UNICO – TERZA GARA DI RITORNO

BASKET RIMINI CRABS 71 - 77 PALLACANESTRO FORLÌ 2.015 (15 – 22, 34 –26, 50 – 50)

Crabs: Tombetti 5 (1/1, 1/3 0/0), Stella 0 (0/0, 0/0, 0/0), Romani 3 (0/0, 1/3, 0/0), Purboo 8 (4/10, 0/4, 0/2), D'Agnano 4 (0/3, 0/0, 4/4), Sovera 2 (1/5, 0/3, 0/0), Baldisserri 0 (0/0, 0/0, 0/0), Baietta 5 (2/4, 0/1, 1/2), Nascimento 10 (5/8, 0/0, 0/0), James 34 (11/18, 0/2, 12/14), Kimekwu n.e.. Coach: Matteo Montanari, Gordan Firic.

Pronti via e Kauan Nascimento, al suo esordio in campionato, segna subito i primi due punti dell’incontro. Poi iniziano i problemi: Forlì non ha grandi percentuali realizzative, ma si costruisce ottime seconde possibilità, trasformando ogni tiro sbagliato in un rimbalzo offensivo. I Granchi non riescono a contrastare la presenza forlivese nel pitturato, subendo qualche canestro di troppo. I problemi in difesa si ripercuotono sulle sicurezze offensive che portano a basse percentuali realizzative. Capitan Sovera e Dylan Purboo riescono a muovere il punteggio ma il divario è ancora troppo grande. Su finire di primo quarto Daniel James (altra prestazione da più di 30 punti) prende in mano la situazione, prima mette a segno due importanti canestri da dentro l’area, poi subisce fallo e mette entrambi i liberi. Con il libero segnato anche da Romeo Baietta, i Granchi riescono a ridurre il divario a solo 7 lunghezze.

Coach Montanari mischia ancora una volta le carte, ha bisogno di gente che lotta sotto canestro, e fino ad ora i forlivesi sono sembrati più determinati e con maggior aggressività. Detto fatto, i Crabs registrano un super secondo quarto: la difesa impedisce agli ospiti anche solo di avvicinarsi a canestro, tant’è che in dieci minuti vengono concessi solo 4 punti. Finalmente gli attacchi biancorossi vanno a segno: Daniel James e Kauan Nascimento (10 punti e 11 rimbalzi) dominano l’area, mentre Alessandro Tombetti e Matteo Romani segnano (rispettivamente) dalla media e dalla lunga distanza. In soli dieci minuti l'incontro cambia completamente volto, e dal -7 i Granchi passano a +8.

La gara sembrerebbe essersi messa sui binari giusti, in attacco Baietta, Nascimento, James e Purboo mantengono vivo l’attacco biancorosso, ma la difesa soffre nuovamente sotto canestro. Con un quarto privo di anima si arriva alla terza sirena in perfetta parità (50-50).

Ultimi dieci minuti di partita, ora è il momento di tirare fuori la giusta grinta per conquistare un’importante vittoria. Daniel James (34 punti e 15 rimbalzi) continua a preoccupare la difesa avversaria, che lo manda ripetutamente in lunetta e lui non sbaglia più un tiro (86% dalla linea della carità, 12/14 con solo due errori nel secondo periodo). Il gioco sugli esterni però non funziona, la circolazione di palla è lenta e non riesce mai ad essere efficace per liberare l’uomo: solo Tombetti riesce a mettere un canestro dai 6 e 75, ma gli attacchi si focalizzano principalmente sotto canestro.

Francesco D’Agnano, fin qui contenuto dalla difesa forlivese, riesce a guadagnarsi due falli che gli regalano ben 4 tiri liberi (100% e i Granchi sono ancora in partita). Ultimi due minuti di gioco, Forlì è avanti di un paio di lunghezze; in un finale punto a punto, gli episodi sono determinanti: Forlì trova una bomba allo scadere dei 24” mentre i Crabs perdono un sanguinoso pallone sulla trequarti che regala un facile contropiede agli ospiti. I punti biancorossi oramai passano solo dalle mani di Daniel James, mentre l’ultimo canestro di Francesco D’Agnano arriva dopo la sirena.

Una brutta sconfitta, che lascia delusi sia giocatori che staff. Erano due punti da portare a casa, ma ciò che più infastidisce è che gli avversari sono sembrati più determinati e vogliosi di vincere. I Granchi sono una squadra combattiva, che fa dell’intensità e dell’agonismo le principali armi. Bisogna però accettare il risultato e dimenticare velocemente, perché sabato i Crabs raggiungeranno Ravenna, per un’altra sfida ostica.

Siamo tutti delusi, dovevamo vincere, non ci sono altre scuse. Abbiamo subito troppo sotto canestro, lasciando loro troppi rimbalzi e opportunità. Siamo, però, riusciti a rientrare e a metterci nelle giuste condizioni per poter portare a casa la partita. Nel finale loro hanno sfruttato meglio le possibilità createsi, mentre noi abbiamo commesso un paio di errori che ci sono risultati fatali.” Coach Matteo Montanari

classifica

 
CLASSIFICA SERIE B
TEAM
Pt
Benedetto XIV Cento
50
Pallacanestro Piacentina Piacenza
42
Pallacanestro Crema
40
Pall. Vicenza 2012
40
Basket Lecco
38
Raggisolaris Faenza
38
Tigers Forli'
34
Pallacanestro Aurora Desio 94
30
Virtus Basket Padova
28
Nuova Pall. Olginate
26
Basket 2000 Reggio Emilia
24
Pall. Bernareggio 99
24
Basket Lugo
24
NTS Basket Rimini Crabs
22
Green Basket Palermo
18
Pallacanestro Alto Sebino Costa Volpino
12
Iscriviti alla Newsletter E-mail dei CRABS
Vuoi ricevere gli aggiornamenti sul tuo telefonino?
Iscriviti alla NEWSLETTER SMS
Basket Rimini Crabs
Sede legale Via Mosca, 54B
Capitale sociale Euro 18.000,00 i.v.
Codice fiscale e numeri iscrizione nel registro
delle Imprese di Rimini n. 91002440401
P.Iva 02028690408
Iscritta nel REA della C.C.I.A.A. di Rimini al n. 254450
Soggetta a direzione e coordinamento della Società
CRABS 1947 S.R.L. sede in Via Mosca, 54B
Cod. fisc. 03617500404
Privacy Policy
Realizzazione siti internet